25 Giugno 2019

news
percorso: Home > news > SERIE "C"

UNA MOKAOR IRRICONOSCIBILE PERDE CON LA TERZULTIMA IN CLASSIFICA

10-02-2019 08:51 - SERIE "C"
PALLAVOLO MONTALTO - MOKAOR VOLLEY 3-1 (25 - 21 25-15 21-25 25-21)

Bertolone, Sella, Bergamasco, Mossetti , Micillo, Comello, Mandelli, Rega, Paggi L1, Furgato L2, Zambotti, Bertinazzi, Fumarulo.
Allenatori Reggio-Vigliani.

In una giornata dove i risultati delle squadre inseguitrici della serie C erano assolutamente favorevoli alla Mokaor, Reggio e le proprie atlete incappano in una sconfitta inopinata contro il Montalto.
Le eporediesi, terzultime in classifica e con appena quattro vittorie sino allora in campionato, riescono ad infliggere la terza sconfitta alle bicciolane, la prima inoltre senza punti, che si sono dimenticate di essere le prime della graduatoria.
La Mokaor vista a Montalto è stata a dir poco imbarazzante in ogni settore sia in campo che in panchina.

Non si è salvato nessuno:
formazione troppo azzardata sin dall’inizio, atlete con problemi fisici lasciate in campo, ma soprattutto giocatrici supponenti, svogliate e fallose, sono state la causa della debache vercellese che non lascerà certamente indifferente la dirigenza bianconera.
Che la serata per la Mokaor sarà da paura lo si vede subito sin dal primo set perso per 25/21.
L’incubo però non è finito tanto che il secondo periodo viene vinto dal Montalto con un clamoroso 25/15 questa volta nonostante i cambi effettuati.
La vittoria nella terza frazione della Mokaor per 25/21 sarà un fuoco di paglia, che si spegne nel quarto set con il 25/21 per le padrone di casa che, prima recuperano in un niente uno svantaggio di cinque punti portandosi sul 17/17, per poi concludere, grazie alle distrazioni delle giocatrici della Mokaor, con la conquista della gara per 3-1.
Se si lotta sino allo stremo e poi non si riesce a vincere va bene e nessuno potrà mai obiettare niente, ma se tutti fanno in modo di complicarsi la vita giocando da squadra di 1A Divisione, questo atteggiamento non sarà mai per noi assolutamente ammissibile.
Nel 1967 The Rokes cantavano a San Remo “ bisogna saper perdere..” è questa è, e sarà sempre, una sacrosanta verità, tanto che le sconfitte fanno parte delle regole del gioco, ma è innegabile che perdere in questo modo per una squadra prima in classifica non è tollerabile.
Essere sconfitti senza lottare, non cambiare, ma soprattutto non giocare con le tre C (cuore, cervello e coraggio), non sarà mai giustificato dalla società tutta ed in particolare non faranno mai parte della filosofia del Presidente Borrini.
Ma quello che fa specie, oppure ironicamente sorridere ( o piangere) è che, nonostante la prestazione da dimenticare, la Mokaor mantiene il primo posto in classifica con ancora quattro punti di vantaggio sulla seconda, occupata questa volta da Asti.
Se vogliamo essere positivi, possiamo giustificare questa brutta figura come una serata storta, o almeno ci auguriamo in estrema ratio che sia così.
Il prossimo incontro della Mokaor vedrà le bicciolane incontrare sabato 16 febbraio, alle ore 18,00 alla palestra Bertinetti l’Almese.
È ora che tutti si mettano in testa che nel girone di ritorno TUTTE le partite, contro qualsiasi formazione a prescindere dalla posizione in classifica, saranno una gara da conquistare con il coltello in mezzo ai denti.
Chi non l’ho ancora capito può andare a vivere su Marte…..
La ricetta è sempre la stessa:
UMILTÀ e CONSAPEVOLEZZA DEI PROPRI LIMITI, rimedio antico, ma sempre attuale.


gli sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]