07 Agosto 2020
news
percorso: Home > news > SERIE "C"

PUR LOTTANDO LA MOKAOR PERDE A RIVAROLO

07-02-2016 10:16 - SERIE "C"
RIVAROLO - CAFFE’ MOKAOR3-125/23 – 25/21 – 19/25 – 25/23
CAFFE’ MOKAOR: Micillo, Motti(1),Comello, Di Rosa(15), Borrini (2), Gianotti (9), Castelli, Favini(14),Atanassi, Chiarello (5), Fiorenzi(11), Paggi (L1),Mosso( L2).
All. Todi-Vigliani

Nella Prima partita del girone di ritorno, la Mokaor doveva riscattare la brutta sconfitta di Valenza, cercando di ritornare alla vittoria.
Ma opposte al Rivarolo, le atlete di Todi e Vigliani sono incappate in un’altra battuta d’arresto che preoccupa non poco visto l’atteggiamento di alcune atlete viste in campo.
Pur giocando meglio di quindici giorni fa e lottando sino alla fine, come dimostrato dai parziali, la Mokaor è stata comunque battuta per 3-1 con non poche recriminazioni, anche legate ad un arbitraggio insufficiente che ha penalizzato sistematicamente le vercellesi alla fine di ogni set.
Ma al di là delle polemiche la realtà è poi che, in una giornata dove sia l’Alba che il Lasalliano, rispettivamente prima e seconda della graduatoria, incappano in una sconfitta, le bicciolane non ne sanno approfittare rimanendo ferme sia al palo che al quarto posto.
Troppi sono stati gli errori ed i momenti di poca lucidità delle bianconere per poter impensierire le avversarie che hanno superato le vercellesi in virtù di pesanti attacchi e difese che hanno fatto la differenza.
Per contro la Mokaor non ha saputo arginare a muro le ali canavesi, dimostrando anche una fragilità difensiva troppo marcata.
Ma soprattutto fa pensare la poca compattezza della quadra che ultimamente sta giocando solo a tratti, andando spesso in difficoltà sia tecnica che mentale.
Nel primo set la Mokaor schiera il solito sestetto con: Borrini in palleggio e Chiarello opposta, Di Rosa e Fiorenzi centrali, Favini e Gianotti ali con Paggi libero.
Non parte bene la formazione bicciolana che deve chiedere i due time out sul 11/14 e 12/17. Verso la fine la Mokaortorna in partita, riuscendo a portarsi sino al 22-22, ma purtroppo su quel parziale, tre errori regalano il periodo al Rivarolo per 25/23.
Anche la seconda frazione è sulla falsariga della prima, con le bianconere che arrivano sino al 20-20, ma ancora una volta alzano bandiera bianca per 25/21.
Finalmente la Mokaor ha una reazione importante nel terzo set riuscendo a ribaltare a proprio favore la situazione per 25/19.
Il quarto periodo vede la Mokaor sotto per 5/11.
Operando alcuni cambi la formazione vercellese riprende coraggio.Il Rivarolo incomincia a sbagliare e le difese di Paggi e Di Rosa fanno il resto, tanto da permettere alle bicciolane di arrivare sino al 23/23, nonostante un evidentissimo quarto tocco degli avversari segnalato anche dal secondo arbitro e tra la disperazione delle avversarie, ma per l’ennesima volta non visto dal primo direttore di gara.
Sul questo punteggio un fallo di tetto inesistente, porta le torinesi sul 24/23 a proprio favore con un cartellino giallo a Todi senza alcuna protesta verbalema invece l’arbitro ha ritenuto che un applauso fosse rivolto a lui.
A questo punto il direttore di gara completa la sua pessima opera, giudicando che l’incitamento con le mani del nostro mister alle proprie atlete fosse indirizzato alla sua persona (!!??!!) estraeva vergognosamente il cartellino rosso decretando il 25 a 23 a favore delle padroni di casa e la fine della gara.
Di certo era molto meglio che il periodo finesse con una giocata con la palla piuttosto che una decisione ridicola dell’arbitro.
La prossima volta impareremo ad incitare le nostre giocatrici battendo i piedi in modo che nessuno possa pensare di essere deriso attraverso le mani.
La cosa che ci fa arrabbiare tantissimo e che in altri campi compreso Vercelli si presentano allenatori-dirigenti che durante la gara protestano platealmente con atteggiamenti da circensi, ma mai nessuno ha mai estratto un cartellino rosso che per certi personaggi sarebbe il minimo sindacale
Un vero peccato perché la sensazione è stata quella che si poteva tranquillamente arrivare al tie-break senza regalare punti alle avversarie.
Il prossimo turno vedrà la Mokaor impegnata a Vercelli alle ore 18.00 contro il Centallo.
All’andata fu un netto 3-0 a favore di Di Rosa e compagne, ma adesso ogni partita sarà una vera battaglia.
Ci vorrà la vecchia Mokaor per poter superare le cuneesi.

gli sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it